Web Art Mouseum

Project

WAM – Web Art Mouseum

Nato dall’idea di realizzare il primo museo dedicato esclusivamente ad una delle realtà più interessanti dell’Arte contemporanea: la Web Art, il WAM si propone oggi come Centro di produzione, formazione, promozione e divulgazione di tutte le forme d’arte e discipline legate al web e al digitale.

Il progetto nasce all’interno dei progetti di laboratorio dell’agenzia di comunicazione specializzata sul web e sul live video, Flyer Communication:

  • VJTelevision.com (2010), la prima live video tv, che trasmette 24h/24 contenuti video;
  • LPM (2004), il più grande evento al mondo nel settore del live video.
  • AI – Artificial Intelligence (2002), applicazione capace di determinare dinamicamente le strategie di comunicazione;
  • FLxER.net (2001), free software e community di 14.000 videoartisti;
  • Shockart.net (1999), punto di riferimento internazionale per la Web Art;

Grazie alle esperienze, ai riconoscimenti, ma soprattutto al network locale ed internazionale creato in questi anni, sussistono le condizioni favorevoli alla creazione di un Centro per il digitale unico al mondo, economicamente indipendente, in grado di formare professionalità d’eccellenza, con un notevole impatto internazionale e territoriale.

Obiettivi

L’obiettivo del WAM è quello di creare un luogo fisico dove convogliare le competenze delle numerose realtà aderenti al progetto, al fine di instaurare un solido legame tra i vari settori d’intervento (produzione, formazione, promozione e divulgazione), rendendo il WAM un Centro d’eccellenza sul digitale.

La creazione di un Centro organizzato permetterà di divulgare e diffondere, attraverso una promozione attiva e produttiva, la cultura e l’arte digitale. Mediante i corsi e le produzioni di professionisti e artisti digitali di tutto il mondo, potranno essere esplorate le innovazioni strutturali ed estetiche legate all’utilizzo della tecnologia digitale, intesa come strumento di creazione artistica e comunicativa.

Tematiche

  • Web e interattività
  • Digital video & 3D
  • Digital music & Sound design
  • Live Video Performances
  • Ipertesto e ipermedialità
  • Arte, comunicazione e tecnologia
  • Software art, Net art, Hardware art e Hacker art

Attività

Ricontestualizzando il concetto di museo nello scenario contemporaneo, il WAM si propone di:

  • produrre prodotti digitali di qualità, ospitando al suo interno società che costituiscano il sostegno finanziario dell’intera struttura, perfezionando e sperimentare al contempo nuove conoscenze e abilità tecniche.
  • offrire un’alta formazione nel settore del digitale, avvalendosi di mezzi e risorse umane d’eccellenza, e puntando su master formativi di alto livello attualmente assenti in Italia, sia nella proposta pubblica che in quella privata.
  • svolgere attività didattiche tese ad istruire e sensibilizzare il visitatore sulla valenza artistica, storica e culturale dei nuovi fenomeni tecnici, teorici e creativi connessi al digitale.
  • promuovere e divulgare attraverso festival, eventi, mostre, seminari, convegni, incontri, conferenze e workshop, i temi dell’arte e delle discipline legate al web, al digitale e alla cultura elettronica
  • ospitare due eventi, radici del progetto: la prima WWAE – World Web Art Exhibition, a cura di Shockart.net, ed LPM – Live Performers Meeting, evento annuale internazionale dedicato alle live video performances.
  • offrire servizi al territorio quali la connessione ad internet gratuita e la possibilità di avvalersi delle tecnologie messe a disposizione all’interno della struttura per scopi professionali, di studio o di ricerca, avvalendosi di tutor esperti, capaci di offrire un utile supporto tecnico.
  • offrire libero accesso alla collezione permanente di Web Art frutto del lavoro svolto da Shockart.net dal 1999
  • creare un network di promozione e diffusione delle proprie attività, sia attraverso i media tradizionali che digitali

Target audience

Il target di riferimento è piuttosto vasto ed eterogeneo, dal momento che il WAM è in grado di attrarre e coinvolgere tutti coloro che si occupano o sono interessati a tematiche relative all’arte, alla cultura digitale, alle nuove tecnologie e alla comunicazione.

Il WAM è un Centro d’attrazione anche per studenti, università, scuole e accademie.

Struttura, attrezzature e logistica

La sensibilità delle Istituzioni che si sono prese a cuore il progetto e la nostra convinzione nell’importanza socio culturale dell’iniziativa, hanno fatto sì che si potesse porre la prima pietra del WAM proprio a Roma, città di riferimento artistico internazionale.

La struttura prevede:

  • uffici direzionali
  • uffici e laboratori di produzione e post-produzione
  • aule e laboratori per la formazione
  • una sala polifunzionale per eventi, convegni ed esposizioni
  • un’area pubblica con laboratori, internet cafè e area espositiva permanente
  • un sito web come nodo centrale del network

Downloads

Shockart_EN.pdf
(/files/2012/12/Shockart_EN1.pdf - 539.06 Kb)
Shockart_IT.pdf
(/files/2012/12/Shockart_IT1.pdf - 131.98 Kb)
June, 7th 2017
Project